Guida per visitare Siviglia

Siviglia è una località molto bella da visitare, una meta ideale per le vacanze di chi apprezza la cultura e la tradizione storica di ogni città, e di questa in particolare che deve la sua specificità alla fusione di diverse civiltà che l’hanno resa la Siviglia che ammiriamo anche oggi.

Europa, Africa e America sono i tre continenti che hanno dato la loro impronta a questa città spagnola di origine ibero-punica, situata nella parte sud-occidentale della penisola iberica, il capoluogo della Comunità Autonoma dell’Andalusia e della provincia di Siviglia.

Siviglia in breve

Da visitare per chi si reca in Siviglia è il magnifico centro storico medievale che si apprezza per i suoi vicoli stretti e tortuosi, e per i suoi quartieri aristocratici con i loro sontuosi cortili e di piazzette nascoste.

Palazzi e chiese imperano imponenti nell’architettura romana, islamica, gotica, rinascimentale e barocca.

visitare sivigliaChi visita Siviglia deve visitare la Cattedrale di Siviglia e guardare la città dall’alto della Giralda, trascorrere una serata nel caratteristico Barrio de Santa Cruz, un tipico quartiere andaluso, ammirare la grande Plaza de España, decorata con piastrelle di ceramica e fontane, la Torre del Oro e la Chiesa barocca di Macarena.

La Siviglia panoramica potete goderla dall’alto della Ruota che si trova nei giardini del Prado de San Sebastian, uno spettacolo impareggiabile, come quello che potrete apprezzare assistendo alle esibizioni tipiche del Flamenco, il ballo tradizionale di questa cultura.

E per quanto riguarda i musei, segnate in “agenda” la Fabbrica del Tabacco, risalente al 1700, il Museo de Bellas Artes, il Centro Andaluz de Arte Contemporaneo.

Poco distante da Siviglia, quindi più in periferia, ma non molto distante (a circa 9 km), potete visitare le rovine romane di Italica e ammirare il teatro e gli stupendi mosaici.

Cosa visitare a Siviglia

La cattedrale de Sevilla – che sorge in pieno centro storico di Siviglia – è una meta da non perdere, trattandosi del duomo gotico più esteso al mondo e terza chiesa cristiana più grande dopo la Basilica di San Pietro a Roma e la chiesa di St. Paul a Londra.

Il costo di ingresso alla cattedrale è di 9 euro per gli adulti e 4 euro per gli studenti sotto i 25 anni e gli anziani.

E’ possibile salire sulla torre che si trova all’interno della Basilica, a piedi, per godere della bella visuale della città, la torre è alta 96 metri!

Merita una visita anche la Casa de Pilatos, una costruzione poco distante dal Barrio de Santa Cruz, e che si può raggiungere anche a piedi dal centro storico della città.

Per chi vuole dedicarsi una piccola crociera sul fiume Guadalquivir, che attraversa Siviglia, l’unico fiume navigabile della Spagna, può approfittare per ammirare la città da un altro punto di vista…

plaza de torosNon perdete poi la visita guidata all’arena dei tori, al museo taurino, alla cappella dei toreri e al cortile dei cavalli in Plaza de Toros, denominata Maestranza, che si trova in Paseo Colon, lungo le rive del Guadalquivir, ed è aperta tutti i giorni, da maggio a ottobre dalle 9.30 alle 20 e da novembre a aprile dalle 9.30 alle 19, al costo di 6.50 euro(4 euro gli over 65 e gli studenti, 2 euro i bambini tra i 7 e gli 11 anni, gratis per i minori di 6 anni).

Plaza España, la piazza immensa e dalla forma circolare, ospita un canale che attraversa la piazza, e dove si trovano quattro ponti che rappresentano i quattro antichi regni di Spagna.

Lungo le pareti della piazza si trovano 48 panche in ceramica colorata, disposte in ordine alfabetico una a fianco dell’altra, a rappresentare le 48 province spagnole

Il Barrio de Santa Cruz, il quartiere tipico di Siviglia, si trova nel centro storico della città, dove è possibile mangiare piatti andalusi, tapas, sorseggiare sangria o cerveza.

Leave a Reply