Le bellezze di Firenze dal Medioevo a Oggi

La città di Dante è ancora oggi una delle mete  privilegiate dai turisti che visitano l’Italia

Non c’è città al mondo che sia universalmente riconosciuta come Madre dell’Arte e della Cultura come lo è Firenze, basti pensare che il suo intero centro storico è stato dichiarato dall’ UNESCO Patrimonio dell’Umanità nel 1982.

I maggiori apporti all’architettura della città senza dubbio arrivano dal Basso Medioevo e dal Rinascimento che proprio a Firenze trova il suo luogo di nascita.

Luoghi da visitare

firenzeIl cuore della Firenze Ducale è senza dubbio Piazza della Signoria sulla quale sorge il maestoso Palazzo Vecchio, conosciuto precedentemente come Palazzo Ducale, poichè il duca Cosimo I de’ Medici ne fece la sua residenza, ancora oggi è la sede del Comune.

Poco lontano da Piazza della Signoria si trova la Cattedrale di Santa Maria del Fiore con la sua maestosa cupola (la più grande cupola in muratura mai costruita) progettata da Brunelleschi negli anni 70 del ‘500. L’ ‘enorme edificio è corredato dal Campanile di Giotto e dal Battistero di San Giovanni che possiede la “Porta del Paradiso” realizzata dall’ orefice e scultore Lorenzo Ghiberti.

Un altro dei luoghi caratteristici di Firenze è senza dubbio “Ponte Vecchio” che è uno dei pochi ponti che hanno il passaggio fiancheggiato da due file di botteghe artigiane, ricavate in antichi portici chiusi, ancora intatti.

Le botteghe di Ponte Vecchio si affacciano tutte sul passaggio centrale, ciascuna con un’unica vetrina chiusa da spesse porte in legno, e spesso presentano un retrobottega costruito a sbalzo sul fiume.

Attrazioni turistiche

Firenze presenta alcune tra le attrazioni turistiche più visitate al mondo.

Primo fra tutti potremmo citare la Galleria degli Uffizi, uno dei più importanti musei italiani, ed uno dei maggiori e conosciuti al mondo.

firenzeLa Galleria ospita opere d’arte di valore inestimabile, provenienti primigeneamente dalla collezione dei Medici alle quali se ne sono aggiunte molte nei secoli grazie a lasciti, scambi e donazioni. Tra gli artisti di maggior valore esposti nelle sale troviamo Botticelli, Michelangelo, Piero Della Francesca, Raffaello e Tiziano.

Altro Museo fondamentale da visitare nella città medicea è la Galleria dell’Accademia, secondo in Italia per numero di visitatori dopo gli Uffizi, espone il maggior numero di sculture di Michelangelo al mondo, fra cui il celeberrimo la scultura simbolo stesso della città: il David.

Firenze è una grande attrazione per gli studiosi di tutto il mondo grazie alla Biblioteca Medicea Laurenziana che contiene una  delle principali raccolte di manoscritti al mondo, infatti essa custodisce 11.044 manoscritti oltre alla maggiore collezione italiana di papiri egizi.

Non solo i latinisti possono godere della Biblioteca, infatti, la sua struttura è stata progettata da Michelangelo Buonarroti ed è uno dei gioielli architettonici del Rinascimento fiorentino.

Percorsi enogastronomici

Se si pensa all’ enogastronomia di Firenze e delle sue dolci colline viene subito in mente la zona del Chianti.

In questa ridente zona collinare viene prodotto principalmente vino rosso DOCG. Il Chianti classico è costituito prevalentemente da Sangiovese che solo in poche zone della Toscana riesce a dare il meglio di sè.

Dato che la conoscenza di una città non è mai completa se non ci si immerge nei piatti tipici, nessuno può dire di conoscere Firenze se non ha assaggiato il cibo da strada fiorentino.

Re della gastronomia di questa città è il panino con  “lampredotto”, un piatto povero costituito da pane imbottito da stomaco bovino bollito con odori, una vera istituzione fiorentina.

Un altro tipico cibo di strada fiorentino è la schiacchiata all’olio, anzi, la “stiacciata” una  ricetta di focaccia fiorentina che prevede solo acqua, lievito, farina, sale e olio extra vergine di oliva.

Turismo e Bambini

Firenze è una meta principalmente frequentata da famiglie e scolaresche; per rendere la città a misura di bambini e ragazzi la città organizza moltissime mostre dedicate proprio ai più piccoli a cui mette a disposizione alcuni tra i suoi maggiori musei.

Il primo è il museo Stibbert dove i bambini possono ammirare la ricca collezione di armature orientali ed islamiche, i pittoreschi costumi e la collezione di elementi di decoro e arredo raccolte nelle stanze. Chi visita il museo può anche ammirare il parco adiacente che dopo la ristrutturazione è stato trasformato in un parco all’inglese.

Il secondo è Palazzo Vecchio che oltre ad essere un’ importantissima meta turistica è anche fornito di due piccoli teatri, situati in una stanza dedicata alla narrazione di racconti storici appositamente realizzati per i bimbi dai tre ai sette anni.

L’ultimo è il museo scientifico “la Specola” il più antico d’Europa che al suo interno annovera una collezione di ben 5.000 animali esposti al pubblico e vi si può ammirare inoltre la collezione di cere anatomiche più grande del mondo.

Leave a Reply