Mini guida per visitare Venezia

Inutile dire che Venezia, città d’arte di grande valore, è una fra le più belle città del mondo, o che per lo meno ogni nazione vorrebbe avere nella sua “geografia”, per la sua morfologia e particolarità.

La rarità di Venezia è data dal fatto di sorgere su tante isolette collegate da tanti ponti…e con le caratteristiche case costruite sulla laguna, dove al posto delle strade ci sono le calle e vaporetti e gondole al posto di autoveicoli.

Appellata come ‘città dell’amore’, Venezia – anche nota come ‘la città dell’acqua alta’ – offre al turista risorse storiche e artistiche eccezionali con le calli, i ponti sospesi sui canali, le palazzine barocche che si affacciano sull’acqua.

Venezia è famosa per ospitare alcuni grandi eventi che cadono stagionalmente, ogni anno, come ad esempio quello del famoso Carnevale di Venezia, che dà lo spunto alle visite di molti turisti che approfittano per scoprire questa meravigliosa città.

A Venezia ci si viene anche per pochi giorni, soprattutto chi proviene da altre città italiane e non ha mai avuto il piacere di visitarla, una gita a Venezia deve necessariamente far parte di un tour, anche se breve. 

Cosa visitare a Venezia?

visitare veneziaVenezia offre tantissimi modi per apprezzarla, ma quello che consigliamo per chi visita per qualche giorno questa città è godersela a piedi girando per le calle e i cannaregi, fino a giungere nella scenica e suggestiva Piazza San Marco.

E’ sicuramente consigliato girare Venezia a piedi per godere di tutto lo spettacolo a cielo aperto che offre questa città così particolare.

Una passeggiata per vicoli, attraverso i ponti, darà l’occasione di apprezzare l’artigianato locale orgoglio delle piccole botteghe che si trovano a Venezia.

Un’alternativa è quella girare sui vaporetti che consentono di fare delle piccole gite, come quella che porta alla scoperta di Burano, cittadina dedita al ricamo, o di Murano – per chi desidera vedere dal vivo come viene lavorato il vetro, mestiere così rinomato in tutto il mondo. Una gita da fare sul vaporetto da non perdere è quella che attraversa il Canal Grande.

Camminando fra vicoli e ponti potrete notare la Chiesa di Santa Lucia, l’Università Ca’ Foscari, il lungo ponte di Rialto (48 metri) il primo collegamento con la terraferma che attraversa il Canal Grande, percorrendo il quale è possibile visitare negozi e bancarelle, e vedere  gondole e vaporetti. Il ponte di Rialto è la parte più antica della città.

Strada Nova è invece il Ghetto ebraico di Venezia, uno dei più vecchi d’Europa. Mentre a San Polo è possibile visitare la Chiesa di Santa Maria Gloriosa dei Frari, una chiesa in stile gotico. Nel vostro itinerario dovreste anche includere campo Santa Margherita, campo Santo Stefano, il Museo di Ca’ Rezzonico ed il ‘700 Veneziano.

Per quanto riguarda la Basilica San Marco, cuore della città, monumento simbolo, si può visitare gratuitamente, mentre per l’accesso a tutti i musei, è possibile sfruttare l’opzione del Museum Pass o del San Marco Plus Pass a circa 12€ o 18€ in base all’opzione che si sceglie.

Piazza San Marco è denominata il più bel salotto di ricevimento d’Europa e dove si erge il Campanile dove si trovano magnifici edifici storici, oltre alla Basilica, la torre dell’orologio, il Palazzo Ducale – una esemplare struttura gotica che fu sede del governo, residenza del doge e della sua famiglia, e le Procuratie.

Una visita meritano anche le Prigioni, da raggiungere attraverso il famoso Ponte dei Sospiri come anche i più bei palazzi di Venezia, Ca’ d’Oro e il Fondaco dei Turchi.

Se si vuole andare a Venezia in occasione di feste e ricorrenze, ve ne sono tre locali e caratteristiche, il Carnevale, per chi ama l’arte sicuramente la Biennale d’Arte a Venezia, e la mostra internazionale d’arte cinematografica.

Leave a Reply